Passopisciaro Rosso 2010

Il Nerello Mascalese, coltivato da sempre sull’Etna, offre il suo vino migliore se cresce sul versante del Nord. Anche in agosto sull’Etna le temperature nel pomeriggio precipitano quando scivola in basso l’aria dei 3000 metri della cima. L’altezza conferisce al vitigno la sua maturazione così tardiva, producendo vini profumati e più ricchi di antociani. La differenza minerale tra le colate laviche dà luogo a forti distinzioni nelle Contrade, che stanno diventando dei veri e propri “cru”. Questo vino viene da uve di varie Contrade tra 500 e 1000 mt slm, dalle contrade di Arcuria, Malpasso, Favazza, Guardiola e Feudo di Mezzo.

La minaccia tropicale: 2010 è l’annata che suggerisce un tale pericolo sul monte Etna, più di tutte le altre annate, con le sua frutta rotonda e l’abbondante vegetazione. Il vino fatto con il nerello mascalese è il risultato di fermentazioni veloci del mosto, non tanto dall’estrazione delle bucce, e tutta questa esuberanza non ci ha dato preoccupazioni, fino a metà settembre, quando una fitta cappa di nebbia calda si è seduta sopra ai vigneti. Piovigginava e la vigna indugiava, abbiamo lottato tra i filari con tutti i mezzi per mantenere l’uva in buona salute. Cominciata la vendemmia lasciavamo delle pezze non raccolte e ci tornavamo dopo; questo ci ha permesso di raccogliere tranquillamente fino al 28 di ottobre.

La temperatura mite ha favorito una maturazione che da un vino morbido, non spigoloso, dal frutto grasso. Abbiamo lasciato tanta uva sulle piante, ma nonostante ciò la resa è stata di circa 44hl/ha. Imbottigliato ad aprile 2012, il Passopisciaro 2010 è un vino verticale e misurato, setoso e ben preciso quando espressione dei singoli vigneti (Contrade) del Monte Etna.

Zona: Versante nord dell’Etna nel comune di Cast. di Sicilia

Raccolta: Vendemmia dal 18 al 28 ottobre

Età dei vigneti: Tra 70 e 100 anni

Densità dei vigneti: 8000 piante per ettaro

Altitudine: Tra 500 e 1100 mt slm

Resa per ettaro: 44 hl/ha

Fertilizzazione: Nessuna

Trattamenti: Argille, propoli, estratto di semi di pompelmo, polvere di zolfo

Vinificazione: 15 giorni in vasche d’acciaio

Invecchiamento: In botti grandi di rovere per circa 18 mesi

Produzione: 29000 bottiglie

RECENSIONI

Join our Newsletter

Please tell us if you are Private, Trade or Media, thanks!

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!