Passopisciaro Rosso 2005

Il Nerello Mascalese, coltivato da sempre sull’Etna, offre il suo vino migliore se cresce sul versante del Nord, dove c’è la valle dell’Alcantara e soprattutto nei vitigni che siano intorno ai 1000 metri;anticamente era coltivato ancora più in alto. Anche in agosto sull’Etna le temperature nel pomeriggio precipitano quando scivola in basso l’aria dei 3000 metri della cima. L’altezza conferisce al vitigno la sua maturazione così tardiva (Novembre!), producendo vini profumati e più ricchi di antociani. La differenza minerale tra le colate laviche dà luogo a forti distinzioni nelleContrade, che stanno diventando dei veri e propri “cru”. Questo vino viene da uve delle contradeRampante, Sciaranuova, Santo Spirito, Porcaria e Chiappemacine.

Zona: Versante nord dell’Etna nel comune di Cast. di Sicilia

Raccolta: Vendemmia dal 12 al 25 di Novembre

Età dei vigneti: Tra 60 e 80 anni

Densità dei vigneti: 9000 piante per ettaro

Altitudine: Tra 500 e 1100 mt slm

Superficie: 8 ettari

Resa per ettaro: 40 hl/ha

Fertilizzazione: Nessuna

Trattamenti: Argille, propoli, estratto di semi di pompelmo, polvere di zolfo

Imbottigliamento: marzo 2007

Produzione: 30000 bottiglie

RECENSIONI

Antonio Galloni, Robert Parker’s Wine Advocate, 93 points

Join our Newsletter

Please tell us if you are Private, Trade or Media, thanks!